Caffenichilismo On Air

COA #77: PATERNITY, the podcast.

Dopo la pausa forzosa dovuta ad un attacco furibondo di altre cose generiche da fare, dopo aver pianto e riso e sbavato e mangiato c4rn3 gu45t4, dopo aver otturato scarichi che fino al giorno prima erano stati definiti “inotturabili”, dopo aver perso un altro PC per la strada, dopo avere constatato che il filosofo accusava uno stato febbrile di origine ignota per cui stiamone alla larga, dopo aver assistito alla nascita di nuove forme di vita, dopo essere stati commossi da alcuni, esaltati da altri, sbeffeggiati da altri ancora, finalmente torniamo dietro ai microfoni e amens.
Highlights: al minuto 39 e qualcosa, homage del demiurgo agli x-mary, con abuso di effetto leslie.
Highlights: al minuto 72 e qualcosa, trionfale momento di apoteosi dell’ennekappismo allorquando i signori di Radio Piazzetta ci hanno omaggiato anche quest’anno di un best of.
A 10 secondi dalla fine viene svelato il nome vero della figlia del wemma. Wemma che peraltro non so se è filtrata questa notizia ma è diventato padre di una bella bambina (vabbè sto gretino del wemma l’ha ripresa a 20 minuti dal parto e c’ha un’aria un po’ sconvolta, ma vorrei vedere voi dopo essere stati partoriti). Fidatevi che l’ho vista dal vivo ed è proprio una bellezza. Non vedevo il wemma così felige dal giorno in cui gli hanno regalato la wii. Bravo wemma, riproduciti e vai di giustezza.

CAVEAT: porcatr#ia m’ha impazzito il PC uffigiale della radio e sto scrivendo dal portatile, che per onore di cronaca ha la stessa ergonomia di un bidet fatto a forma di spirale, qualunque cosa ciò significhi. Se trovate delle s al posto delle a, compatitemi. Puntata che se non ci fossero stati quelli di atlantide.tv, non sarebbe neanche esistita.