Caffenichilismo On Air

COA #110: Ma come, intitolano una trasmissione Il Migliore e non ci mettono Togliatti?

Trasmessa e registrata giovedì 21 gennaio 2010, @ studio uno.

Demiurgo, Commercio; via skype: Filosofo

Ok abbiamo inaugurato il 2010 con un mesetto di ritardo a causa dei soliti problemi logistici (gente rimasta chiusa nell’autolavaggio, gomiti che facevano contatto col ginocchio eccetera). Roba abbastanza tranqua. Si segnala l’inaugurazione di un nuovo device sonoro da usarsi per l’occorrenza di Satrapi D’Oro (fondamentalmente una trombetta, dono di A.B.Normal). C’era anche il filosofo via skype, che però aveva adottato come dispositivo di uscita il maledetto “missaggio stereo” della scheda audio, che per definizione è lo strumento peggiore con cui emettere suoni da una scheda audio, e quindi si sente un po’ così cosà. Nel suo sforzo di imitare il wemma il filosofo aveva comunque preparato un pappone di ceci e latte, erroneamente definito il casio in pastelletto (che invece è una tastierina fritta). Abbiamo parlato anche di Gino Rivieccio, maledizione, perchè gli anni ottanta sò dduri a morire. Si segnala una lunga discussione sulla trasmissione Il Migliore, volta a determinare  il meglio italiano di sempre (hint: vince fiorello). Si segnala una lunga discussione sul grande busillis della dimensione del cazzerugiolo umano, un evergreen di sempre. Abbiamo anche parlato di La Bamba, nel senso di canzone, e di suonare la sega.

Sul finale, il Filosofo traduce un brano di Kan Mikami, il cantautore dei propri errori, dal titolo “Anche questa volta ho votato sbagliato”, suscitando plausi da ogni dove (ed è sostanzialmente il motivo per cui ascoltare fino in fondo questa trasmissione).

ATTENZIONE: abbiamo scoperto che il 65% delle ricerche su google portano in qualche modo a ping ping. Forse abbiamo trovato davvero una falla nella matrice.