Istituto di Demiurgologia

A night with: Rosalba Pippa.

Il signore a sinistra è Terence Trent Howard (New York 1962, -) aka Terence Trent D’Arby aka Sananda Maitreya da quando s’è illuminato con la fede. Prolifico, polifunzionale autore musicale americano rock/soul/r’n’b attivo dalla seconda metà degli anni ottanta.

La signorina a destra è Rosalba Pippa (Genova 1982, -) aka Arisa aka ma che li fanno ancora quegli occhiali? Che per caso anche tu frequenti l’Emporio dell’Occhiale Nerd? Cantautrice italiana nota per avere vinto Sanremo Nuove proposte nel 2009 e, contestualmente, il premio della critica. Per la cronaca la foto la ritrae mentre legge le scritte in piccolo su questo orrido premio dorato con la sufficienza che si riserva alle scritte in piccolo sulle scatolette di simmenthal.

I due sono accomunati da un brano che vi proponiamo in un ascolto parziale.

cliccate questo link, conduce ad un mp3!

I brani sono “O divina” da “Wildcard”, 2001 e “Sincerità” da “Sincerità”, 2009.

Comments
  1. Max^2

    13 years ago

    Zitto, che appena si leva la maschera con occhiali e naso si saprà che è in realtà la Carfagna.

    BTW, a me l’inciso ricorda più tutta mia la città, ma si sa che ogni etsta è un mondo.

  2. Soniasettantatre

    13 years ago

    Ma che Sananda Maitreya! Citando Benigni in “Johnny Stecchino”: non gli somiglia per niente! Vai a leggerti il mio articolo dove sono elencati alcuni fra i presunti plagi di questo festival!

    http://www.lapiazzetta.net/2009/02/22/i-presunti-plagi-di-questa-edizione/

    E comunque un cantante si giudica per la voce e per la tecnica non per la fisicità. E di voce e tecnica la signorina Rosalba ha dimostrato di non essere una Pippa come il suo cognome.

  3. Demiurgo

    13 years ago

    Si e un giocatore lo vedi dal coraggio, dall’altruismo dalla fantasia.
    Comunque massima stima all’estensore del noto sito http://www.lapiazzetta.net che ha trovato la VERA ispirazione di Rosalba Pippa in questo pezzo degli OBI, “Somewhere nicer”, geni che hanno creato una band ispirandosi ad una nota catena di supermercati del fai da te.
    Tra l’altro “supermercati del fai da te” ha un che di onanistico nella proposizione, che non disgusta.

  4. Demiurgo

    13 years ago

    E comunque arisa tolto il naso, gli occhiali la parrucca e lo stivale aveva dei problemi molto seri e non ragionava male.

  5. Marpo

    13 years ago

    Boooooo! Banali!
    Io mi sono stancato di Veline e Playmates!

    Arisa come with me!