Caffenichilismo On Air

COA #109 – The MEI round up #2.

Quest’anno abbiamo voluto commentare dal vivo i dischi che ci hanno regalato al MEI, riservando a tutti una parola buona e/o una carezza sulla fronte.

In ordine d’ascolto – assolutamente random, in quanto pescavamo da un sacchettone gigantesco i cd: Jaka & Fire band, Jacinto Canek, The Feet&Tones, Radon, We don’t like you, Giuliano Golisciani, Ilaria Peretti & Double Side, Belfast, Explain, Libra, Le Mani Sporche, 4th Sex, Guaranà; The Plumb; Marcosbanda, Pippo e i suoi pinguini polari, Crisma 33, Marco Calliari*.

Tutti gli altri CD verranno ascoltati e commentati in successive trasmissioni.

A causa del contenuto abbiamo ritenuto che questo poccast sia da escludere dalla fruizione globale e pertanto sarà disponibile solo per i soci dell’Associazione Culturale.

* porcavacca

Comments
  1. Lepronte

    12 years ago

    Demi: hai pronunciato bene “sunburst”, devi fare sentire un po’ meno la u di burst. =)))

    Devo dire che c’e’ stata musica di alto livello anche questa volta. C’e’ anche stata musica di infimo livello, ma a quella ci passiamo sopra…

    Sappiate che domani me ne volo verso la natia Italia. Mi gustero’ la stregna dal vostro stesso fuso orario.

    • Demiurgo

      12 years ago

      ma nu dai la seconda u in sunburst è la cosa più divertente!
      buon ritorno a casa (ovviamente “un emigrato del sabato sera” è una definizione del wemma, a cui automaticamente imputiamo tutte le definizioni sgradevoli verso l’utenza)

      • Lepronte

        12 years ago

        Ho caricato 13 ore di radioNK nel googlefonino. Chissa’ che il transoceanico passi piu’ velocemente.

        • Demiurgo

          12 years ago

          senti ma voli su un piper o fai il transoceanico in senso inverso, passando per il jappone?

        • Lepronte

          12 years ago

          Ma no e’ che da Providence devo andare a Boston, fare il check-in, aspettare, volare, scendere a Monaco, aspettare, volare, scendere a Venezia…sperando che non sia chiuso…

  2. Lepronte

    12 years ago

    Ringrazio anche il Demiurgo per avermi definito:”un emigrato del sabato sera”. Lo prendo per complimento.

  3. Il Recidivo

    12 years ago

    Una puntata così non l’avevo mai sentita!
    Ah, no, scusate, proprio non l’ho sentita perché non sono un sorcio.

    Ma le puntate le registrate a random o avete dei giorni stabili, come si fa a sapere quando farete la prossima diretta?

    • Demiurgo

      12 years ago

      le puntate le registriamo o trasmettiamo quasi sempre il mercoledì o il giovedì, comunque per sapere delle dirette devi assolutamente guardare la zona “PROGRAMMAZIONE RADIO” in basso a sinistra nel sito – oppure, cosa molto più sontuosa, iscriverti alla niusletta che ti avvisa volta per volta (https://www.radionk.com/wordpress/newsletter)
      have fun.

      • Lepronte

        12 years ago

        Oppure ti iscrivi al Feed RSS.

        • Webmastro

          12 years ago

          Podcast: ti ascolti le puntate registrate.
          Newsletter: sai quando c’è la diretta.
          Diretta: ascolti in diretta e interagisci.
          Interagire: scrivi nella chat e noi commentiamo o chiami via Skype.
          Chat: ok.
          Skype: molto ok.

    • Il Recidivo

      12 years ago

      Ringrazio il tempestivo Demiurgo e il consiglio di Lepronte, ma la completezza schematica del Wemma è degna di un web master!

      Mi sa che non riuscirò a dire la mia sulla chat nella prossima puntata, certo che voi fate la diretta la vigilia di natale alla faccia della tradizionale cena a base di grassi, dolci e condita dai parenti. Siete proprio dei blasfemi, nel senso buono del termine.

  4. Marpo

    12 years ago

    Allora abbiamo trovato la musica da dare come strenna,il cd del Marco Caliari!

  5. Giuliano Golisciani

    12 years ago

    e io per ascoltare questo podcast e sapere se avete sparato un bel/brut giudizio per il mio cd dovrei associarmi, usando un termine napoletano, cacciando la dieci euro? 😮 è una lotta tra poveri! Celentano al mio posto avrebbe detto: “ehy, siete forti!” Buon Anno 🙂