online viagra prescription buy lasix 100 mg price clomid cvs cost of z pak cost to remodel small bathroom
 

Benno

Benno – preterizioni sonore – puntata 0

Quando persino Tonino Guerra aveva perso la speranza, ecco arrivare l’unica, fallimentare, ardimentosa, ineffabile e inimitabile trasmissione musicale di Radio NK.

Per la puntata di prova il Filosofo della radio, solo come uno che si rompe brutalmente le palle una domenica sera mentre laffuori nevica a nastro, non ha trovato nulla di meglio da fare che blaterare davanti a un microfono ultra lo-fi allestendo una playlist fantasiosamente intitolata “Radio Music” e dedicata ad alcune possibili, e fortunamente dimenticate, commistioni tra il mezzo radiofonico e il mezzo propriamente musicale.

Questi all’incirca gli autori sviscerati nella puntata: John Cage / Kenneth Patchen, Antonin Artaud, Raymond Scott, Henry Jacobs, James Tenney, Mauricio Kagel, Robert Ashley, Miranda July, Dave Fischoff, James Ferraro, Broadcast and the Focus Group.

Astenersi audiofili, puristi del formato canzone e zeloti di radio sabbia

(NdW, tutto il materiale riprodotto in questa puntata così come tutte quelle di Radio NK, non è protetto e quindi di libero utilizzo e diffusione)

Comments
  1. Demiurgo

    12 years ago

    Ah porcavacca! La preterizione, nota anche come paralessi, è una figura retorica che consta nel fingere di non voler dir nulla di un certo argomento, al solo scopo di dire chiaramente qualcosa.
    Es. “Non voglio dirti della p°°tana, se no mi denunci” (La Peru).

    Per la spiegazione della paralessi si veda Tazzari, E. et al., “Guida illustrata alle figure retoriche” Bologna, Zanichelli 2006, pag. 43.

  2. Lepronte

    12 years ago

    RadioNK, la radio piu’ letterata di un accademico dei Lincei.

  3. Lepronte

    12 years ago

    Ora che ho ascoltato la puntata, mi sento di fare la seguente review:
    “Finalmente anche il Filosofo dimostra una capacita’ solistica niente male, trasmettendo in autonomia di mezzi e di intenti nell’intimita’ della sua stanzetta. Gia’ il Webmastro e il Demiurgo avevano mostrato di saper condurre autonomamente una trasmissione, e il Filosofo si e’ confermato non essere da meno. Sfruttando la sua smisurata conoscenza nel campo musical, ha creato una trasmissione che e’ peculiare e fuori dagli standard, se mai ce ne sono, di RadioNK. Dopo aver ascoltato la puntata zero, chiederete la seconda a gran voce (e ad una bitrate piu’ alta di quella del migrofono del Filosofo)”

  4. Filosofo

    12 years ago

    Beh, come scrivevo altrove il migrofono è pessimo di suo, ma soprattutto è stato utilizzato in “missaggio stereo”, il che è tutto un programma. La “musica”, se così vogliamo chiamarla, si sente decentemente.
    Per un’altra puntata, non necessariamente solista, bisognerà inventarsi qualcosa di ugualmente non protetto ma possibilmente più musicale.

  5. Filosofo

    12 years ago

    Faccio notare che nella foto del benno campeggia con una certa ironia del destino anche un simpatico bollino sul disco di Captain Beefheart, che ovviamente non diffonderemo anche perchè dovreste tutti già conoscerlo.

  6. Marpo

    12 years ago

    Sontuoso questo podcast, con la sua aria underground e la splendida selezione che apre tante porte…tra Gino Castaldo e Fegiz! 🙂

  7. AndrejChikatiLOL

    12 years ago

    Tutto ottumo.
    In particolare con “La Recherche De La Fécalité” son collassato.
    Il Filosofo dovrebbe annoiarsi più spesso.

  8. Lepronte

    12 years ago

    Pensa che l’altra notte ho sognato che fosse uscita una puntata 1.

    La vita non e’ che un tunnel tra una puntata e l’altra di RadioNK.

  9. Filosofo

    12 years ago

    La puntata 1 la carico stasera. O l’hai sognata davvero oppure hai intercettato le mie prove due sere fa, perchè per circa un paio di minuti è effettivamente stata pubblicata

  10. Lepronte

    12 years ago

    Ecco infatti, allora ho intercettato!